EMERGENZA PERU’

Ecco le spaventose notizie inviate da Suor Saveria Menni della Casa della Gioventù di Victor Raul in Perù.

Dall’inizio dell’anno il Perù si trova sotto l’influenza del El Niño, ed alcuni esperti parlano già di emergenza climatica più grave del secolo. All’inizio di marzo sono cominciate delle abbondanti piogge che hanno colpito diverse regioni del Nord del Perù, nell’ultima settimana le precipitazioni hanno interessato il resto del paese. Da mercoledì, forti piogge, frane, fiumane d’ acqua, pietre e fango (Hayco) hanno colpito anche le zone del sud e del centro, tra cui Lima.

Non si conosce ancora con certezza il bilancio delle vittime, tranne che è molto elevato. Quest’anno il fenomeno è eccezionale e grandi volumi d’acqua evaporano dall’oceano (con picchi di 29 gradi Celsius in gennaio) e cadono sottoforma di pioggie sulle montagne dell’entroterra, andando a sovralimentare i bacini d’acqua temporanei.

Sono caduti i ponti che collegano Victor Raul a Ponte Virù e Trujillo e con loro sono precipitate 5 corriere. Le strade sono impraticabili per via delle inondazioni de esondazioni dei fiumi. Il paese è isolato. Tra la popolazione si è scatenato il caos, la gente non sa dove alloggiare , le scuole o i rifugi sono pieni, scarseggiano i generi alimentari e non c’é acqua potabile perché é tutto fango

La tempesta ha colpito 24 regioni del paese e ha causato ingenti danni, secondo i rapporti ufficiali, sono crollate 7.974 case e sono stati distrutti 1.231 Km di strade e ponti e resi inutilizzabili numerosi grandi appezzamenti di terreni agricoli. In Piura, Viru e Trujillo , 177 scuole sono state danneggiate dalle inondazioni, costringendo il Ministero della Pubblica Istruzione di rinviare l’inizio delle lezioni al 3 aprile.

Oggi in Victor Raul non piove, però la piena dei fiumi che nei giorni scorsi è scesa verso Sud sta devastando Lima. La capitale è stata inondata e numerose case, palazzi e monumenti (il Parque de la Muralla o Chabuca Alameda Granda…) sono letteralmente sommersi dall’acqua e fango. La popolazione non ha acqua. Le autorità hanno annunciato la chiusura degli impianti di acqua potabile in 27 quartieri della città. Gli elicotteri delle Forze Armate cercano di salvare più vite possibile.

Comments are closed.