Posts Tagged ‘Tragedie in Perù’

Pioggia in Perù

Comments Off

Carissimi, Come potete vedere in questi giorni forti piogge si sono abbattute in Perù nella zona di Trujillo, Virù, Victor Raul. Fortunatamente la Casa de la juventud non ha subito forti danni ma la situazione è critica. Riportiamo le notizie che ci arrivano direttamente da Giovanna, che aggiorna. In allegato ciò che ci ha mandato in questi giorni. Rimaniamo uniti e ci stringiamo nella preghiera a tutta la comunità del Perù.

“Cari amici, vi mando saluti fraterni dalla Comunità del Perù.

Siamo stati duramente colpiti dal fenomeno naturale, è molto doloroso vedere quante famiglie hanno perso tutto, ci sono vite che sono state perse, ci sono feriti e luoghi isolati,senza comunicazione, perché le strade di accesso sono completamente limitate a causa della caduta di ponti  e l’aumento di acqua in torrenti che non ne avevano da oltre 50 anni.  Leggi il racconto completo

Tragico messaggio ….

Comments Off

Suor Saveria in contatto con Giovanna responsabile della Casa della Gioventù del Perù, ci invia questo aggiornamento:

Avui em scive Giovanna:  “ayer ha llegado a Trujillo tres huayco toda la ciudad está devastada con un metro de agua. Hem de confiar en la misericòrdia y providència de Dios …”

Oggi mi scive Giovanna: “Ieri sono passati a Trujillo tre huayco  (sono torrenti di acqua terra e pietre ), tutta la città è devastata con un metro d’acqua. Dobbiamo confidare nella Misericordia e Provvidenza di Dio…”

Che cos’è El Niño

Comments Off

El Niño è un fenomeno climatico periodico che si verifica nell’Oceano Pacifico centrale nei mesi di dicembre e gennaio in media ogni cinque anni, e consiste in un anomalo riscaldamento delle acque oceaniche. Data la notevole estensione del fenomeno, esso è in grado di condizionare il clima dell’intero globo, con particolare riferimento alle aree che si affacciano sul Pacifico.

Read the rest of this entry »

EMERGENZA PERU’

Comments Off

Ecco le spaventose notizie inviate da Suor Saveria Menni della Casa della Gioventù di Victor Raul in Perù.

Dall’inizio dell’anno il Perù si trova sotto l’influenza del El Niño, ed alcuni esperti parlano già di emergenza climatica più grave del secolo. All’inizio di marzo sono cominciate delle abbondanti piogge che hanno colpito diverse regioni del Nord del Perù, nell’ultima settimana le precipitazioni hanno interessato il resto del paese. Da mercoledì, forti piogge, frane, fiumane d’ acqua, pietre e fango (Hayco) hanno colpito anche le zone del sud e del centro, tra cui Lima.

Non si conosce ancora con certezza il bilancio delle vittime, tranne che è molto elevato. Quest’anno il fenomeno è eccezionale e grandi volumi d’acqua evaporano dall’oceano (con picchi di 29 gradi Celsius in gennaio) e cadono sottoforma di pioggie sulle montagne dell’entroterra, andando a sovralimentare i bacini d’acqua temporanei.

Sono caduti i ponti che collegano Victor Raul a Ponte Virù e Trujillo e con loro sono precipitate 5 corriere. Le strade sono impraticabili per via delle inondazioni de esondazioni dei fiumi. Il paese è isolato. Tra la popolazione si è scatenato il caos, la gente non sa dove alloggiare , le scuole o i rifugi sono pieni, scarseggiano i generi alimentari e non c’é acqua potabile perché é tutto fango

La tempesta ha colpito 24 regioni del paese e ha causato ingenti danni, secondo i rapporti ufficiali, sono crollate 7.974 case e sono stati distrutti 1.231 Km di strade e ponti e resi inutilizzabili numerosi grandi appezzamenti di terreni agricoli. In Piura, Viru e Trujillo , 177 scuole sono state danneggiate dalle inondazioni, costringendo il Ministero della Pubblica Istruzione di rinviare l’inizio delle lezioni al 3 aprile.

Oggi in Victor Raul non piove, però la piena dei fiumi che nei giorni scorsi è scesa verso Sud sta devastando Lima. La capitale è stata inondata e numerose case, palazzi e monumenti (il Parque de la Muralla o Chabuca Alameda Granda…) sono letteralmente sommersi dall’acqua e fango. La popolazione non ha acqua. Le autorità hanno annunciato la chiusura degli impianti di acqua potabile in 27 quartieri della città. Gli elicotteri delle Forze Armate cercano di salvare più vite possibile.